Simbologia libertaria – parte I

Non esistendo una vera e propria scuola dogmatica del libertarismo la simbologia di quest’ultimo non ha mai avuto alcun simbolo ufficiale. Ciò significa che i libertari utilizzano i più svariati simboli per rappresentare se stessi o le proprie scuole di pensiero. Negli anni tuttavia alcuni simboli hanno prevalso più di altri.

E’ il caso del Serpente di Gadsden. Christopher Gadsden fu un generale americano che durante la guerra d’indipendenza utilizzò per primo la bandiera con il serpente a sonagli su sfondo giallo con la scritta “Dont tread on me”, ovvero “Non calpestarmi”. Di fatto la bandiera di Gadsden fu una delle prime bandiere dei neonati Stati Uniti d’America. Ma ahimé, la bandiera fu subito soppiantata da quella a stelle e strisce e il serpente a sonagli dall’aquila. Si passò quindi da un animale in atteggiamento difensivo ad uno in atteggiamento aggressivo e dalle reminiscenze imperiali. Da quel momento in poi la bandiera di Gadsden si perse nella storia e ritornò di nuovo come simbolo del movimento libertario più di cento anni dopo. Ad oggi è sicuramente il simbolo più utilizzato dai gruppi libertari per il suo significato simbolico di non aggressione del vivi e lascia vivere.

Più avanti a partire dagli anni 30 in poi il simbolo del dollaro fa la sua prima comparsa sul petto di una fiera e cocciuta donna americana di origine russo-ebraica: Ayn Rand. Il simbolo del dollaro viene utilizzato come simbolo del capitalismo, soprattutto nel dopoguerra nel periodo della Guerra Fredda per opporsi alla falce e martello del blocco socialista. Rimase per più di 50 anni il sombolo degli oggettivisti.

Per differenziarsi dagli anarco-collettivisti di ispirazione socialista gli anarco-capitalisti (con cui condividono il concetto di anarchia) decisero di adottare la bandiera anarchica per metà nera ma sostituirono il rosso col giallo (forse per riallacciarsi alla bandiera di Gadsden). Il nero infatti è sempre stato il colore del movimento anarchico ma era indispensabile specificare che si trattava di anarchia individualista, non collettivista. Ci sono poi infinite varianti della bandiera nero-gialla libertaria: col simbolo del dollaro, col serpente di Gadsden, con il H+ dei transumanisti libertari ecc. In principio chiunque può aggiungere qualsiasi simbolo sul campo giallo per specificare una qualche corrente o caratteristica peculiare.

Alcuni adottano la bandiera Confederata degli Stati del Sud a causa di valori simbolici come: confederazione, libertà da governi centralizzati e difesa dall’invasione di una potenza straniera ecc.

continua…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in anarcocapitalismo, ayn rand, libertarismo, minarchismo, oggettivismo, tipi di libertarismo e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...