Miglior libertario del mese di Agosto

E per questo mese (scusate l’assenza della nostra rubrica mensile) eleggiamo i signori Marco Polillo e Giuseppe Laterza come i migliori libertari del mese, cioè coloro che con le loro azioni e commenti sono riusciti più di altri a diffondere le tematiche libertarie in Italia. Grazie mille!

“Marco Polillo, presidente dell’Associazione italiana editori ha detto che la legge “migliora sostanzialmente la situazione attuale, di fatto senza controllo, attraverso una regolamentazione del mercato che, pur garantendo ai lettori la possibilità di accedere alle varie offerte decise dagli editori sulla loro produzione, definisce in maniera certa i limiti entro cui si potranno fare le promozioni”.

Ibs e Amazon saranno i più colpiti dal provvedimento. I negozi online riuscivano infatti a fare gli sconti migliori, grazie alla vendita per corrispondenza e a buone economie di scala. Lo dice esplicitamente l’editore Giuseppe Laterza: “La legge consente ai rivenditori indipendenti di mettersi al riparo dalla concorrenza selvaggia e dalle massicce campagne di sconto delle grandi catene, dei supermercati e dei siti di vendita online come Amazon”.”

Se non sapete di cosa si sta parlando leggete qui.

Perché lo Stato sono anche loro

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in libertarismo, miglior libertario del mese, parassitismo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Miglior libertario del mese di Agosto

  1. TraderNick ha detto:

    pare che a penalizzare Amazon questa legge non serva proprio….

    http://www.noisefromamerika.org/index.php/articles/Incompetenti%2C_per_fortuna.?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+noisefromamerika+%28noiseFromAmeriKa+%3A+Articoli%29

  2. fabristol ha detto:

    Per Trader

    Ma vedi, a me pare invece peggiore come notizia perché significa che Amazon (come altre aziende) non aprirà mai una succursale fisica in Italia. Sarebbe potuto essere un hub per il sud-europa o addirittura per il Mediterraneo. Un posto da dove spedire libri in tutto il mediterraneo creando lavoro a valanghe. E invece…

  3. TraderNick ha detto:

    per fabristol: Non credo che Amazon avesse in ogni caso intenzione di aprire in italia, a mio parere nessun imprenditore sano di mente sceglierebbe l’ italia, visto il nostro sistema-paese totalmente inefficiente, costosissimo e contrario e penalizzante per il business ed il profitto.
    La parte buona della notizia pero e’ che, come consumatori, potremo continuare a comprare i libri su Amazon con sconti anche superiori al 15% in barba a questa legge assurda e liberticida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...