L’INPS e i nostri soldi

Riporto qui un commento di Lector postato qualche giorno fa qui. In questo blog parliamo spesso di teorie, utopie, ideali ecc. ma raramente di casi veri della vita reale. Questo è emblematico e riguarda un po’ tutti noi visto che siamo costretti a versare soldi all’INPS. Se anche voi avete avuto esperienze simili magari le possiamo postare qui. Buona lettura.

Ieri sono andato all’INPS per verificare la mia situazione contributiva relativa al periodo dal 1974 al 1991, anni in cui, prima stagionalmente, poi annualmente, ho lavorato sotto varie dipendenze private. L’ho fatto per verificare la possibilità d’una ricongiunzione con il montante contributivo che attualmente ho accumulato presso la mia cassa di lavoratore autonomo.
Ho scoperto che, negli anni suddetti, ho versato all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale circa 250 milioni di vecchie lire, più o meno 130 mila euro attuali. Considerato che, allora, un appartamento con due camere da letto veniva a costare all’incirca una cinquantina di milioni (facendo una media tra il suo costo del 1974 e quello del 1991), con i soldi versati all’INPS avrei potuto acquistare circa cinque appartamenti; diciamo quattro per non strafare. Quattro appartamenti bicamere, affittati ai prezzi correnti della mia zona, mi avrebbero reso all’incirca 600 euro mensili l’uno, per un totale mensile di circa 2.400 euro. Cioè, se quei soldi, anziché all’INPS, mi fossero venuti in tasca e io li avessi impiegati nell’acquisto di quattro appartamenti, oggi usufruirei di una rendita supplementare di 2.400 euro mensili, senza dover fare nulla. Inoltre, il mio capitale sarebbe integro e, sempre a prezzi correnti, ammonterebbe a circa 600 mila euro (valore attuale di un appartamento bicamere non nuovo nella mia zona, pari a euro 150 mila, per quattro).
Ma che cazzo se ne fanno all’INPS dei nostri soldi, porco d **?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in libertarismo, parassitismo, smash the system. Contrassegna il permalink.

8 risposte a L’INPS e i nostri soldi

  1. vincenzol ha detto:

    Veramente esemplificativo !!

  2. chicco80 ha detto:

    ci pagano le pensioni a quelli che sono in pensione ora… cos’altro ci possono fare…

  3. lector ha detto:

    @—>Chicco80
    Scusa, ma se tu t’accorgi che l’amministratore del tuo condominio ti deruba oppure usa i tuoi soldi per giocare al casinò, che fai? Gli dai ancora soldi per coprire gli ammanchi, magari sbuffando, o lo prendi a calci in culo e lo mandi dritto in galera?
    Ma non lo si capisce che una situazione del genere, oltre che inaccettabile, è del tutto insostenibile? Come si fa a continuare a pagare gente – ladra, mafiosa, incompetente – che usa i nostri soldi per i suoi luridi affaracci e a starsene pure zitti?

  4. lector ha detto:

    … e date pure un’occhiata a questo

  5. Sulla previdenza ti riporto un commento di Ron Paul:

    “…Da notare che nemmeno i partiti politici propongono di lasciare che le persone rinuncino alla Previdenza Sociale, il che espone la menzogna che i vostri contributi sono messi da parte e risparmiati. Del resto se i vostri contributi fossero realmente messi da parte per la vostra pensione, il denaro starebbe guadagnando interessi, giusto? Se il vostro denaro è nel vostro “conto”, che differenza farebbe se il vostro vicino sceglie di non partecipare al programma? La verità, ovviamente, è che i vostri contributi non sono messi da parte. La Previdenza Sociale è solo una tassa. Come tutte le tasse, il denaro raccolto è speso immediatamente come entrate generali per finanziare il governo federale. Ma nessuna amministrazione ammetterà che la Previdenza Sociale è nient’altro che un conto speciale nel libro mastro senza denaro all’interno. Raccoglierete i benefici solo se le entrate erariali future si materializzeranno come sperato; il denaro che avete pagato al sistema è da molto che se n’è andato…”

    Ecco come viene mascherata una tassa.

  6. lector ha detto:

    @–>Giuseppe d’Andrea
    Ottimo intervento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...