Probabilità di tornare ancor più bassa

Ci sono centinaia di migliaia di italiani all’estero come me con background e esperienze di un certo livello che hanno il sogno di tornare in Italia. Spesso questo sogno nasce dalla volontà di voler portare o applicare le cose imparate all’estero in Italia per renderlo un paese migliore. Tutti noi abbiamo conti in banca all’estero, molti hanno un auto, qualcuno ha comprato un piccolo appartamento. Un giorno quando torneremo (se torneremo) manterremo una parte di queste proprietà o capitali all’estero. Ora però con il governo Monti tutto questo sarà ancora più difficile. I miei conti in banca inglesi verranno tassati se riporterò la residenza in Italia; se dovessi comprarmi un appartamento dovrò pagare non solo le tasse in UK ma anche quelle italiane sulle proprietà all’estero. E come me centinaia di migliaia di italiani all’estero. Invece di attrarre queste persone in Italia per arricchire il paese lo stato fa di tutto per allontanarli. E’ qualcosa di così perverso e meschino che ho difficoltà perfino a trovare le parole per esprimere lo sdegno di un paese che fa di tutto ogni giorno per farmi allontanare sempre di più. Non ho firmato da nessuna parte per far parte del club Italia, non ho mai visto nessun contratto e non ho visto le clausole. Ma se ci fosse e se lo avessi firmato denuncerei l’altra parte (lo stato) per aver rotto il patto più volte, una sorta di stalking continuo dalla nascita fino alla tomba.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in libertarismo, smash the system. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Probabilità di tornare ancor più bassa

  1. Corrado ha detto:

    sempre più convinto di mollare tutto e andare via… ancora un anno..devo resistere ancora un anno!
    Come è la situazione per gli infermieri in UK?

  2. fabristol ha detto:

    Non so ma se vuoi chiedo in giro. Lavoro ce n’è sicuramente ma devi considerare tanti fattori, non solo il lavoro. Tra i paesi stranieri in cui andare ti consiglio il Regno Unito perché ha un buon rapporto qualità della vita/vicinanza culturale. Tra i paesi non latini è quello più vicino a noi, infatti. I paesi germanici e scandinavi sono dei mondi alieni, almeno per me.

    p.s.
    Ma con la tua nuova “situazione” come farai?

  3. lector ha detto:

    In ogni caso, non sono provvedimenti di Monti, ma risalgono ancora al primo Visco …. si tratta di norme che tutti s’aspettavano venissero abrogate dal c.d. “liberal” Tremonti, il quale s’è dimostrato essere solo un grande bluff; in Italia c’è un fisco che brama spasmodicamente di tassare tutto e tutti, da qualsiasi parte si trovino. Se qualcuno vi propone la cittadinanza italiana, rifiutatela: è una trappola!

  4. fabristol ha detto:

    Sto seriamente pensando di prendere la doppia cittadinanza anche se non cambierà assolutamente nulla a livello pratico. Ma è giusto per protesta.

  5. Corrado ha detto:

    Per la nuova situazione, diciamo che ci sono un po’ di complicazioni… hai presente un manga di masakazu katsura? Ecco! In ogni caso sicuramente e a maggior ragione devo pensare seriamente a dare delle prospettive di vita serie non solo a me, ma anche alla famiglia storta che ho. L’Italia ormai mi va molto molto stretta. Sempre più. Se puoi informarti sì, ti dico un milione di grazie!

  6. Vincenzo ha detto:

    Quello che scrivi sembra cosi’ assurdo e spero che non sia vero!
    Mi sembra assurdo che debbano tassare i miei risparmi che sono frutto del mio lavoro e non di evasione e giochi illeciti. Come al solito si colpiscono gli onesti al posto dei disonesti.

    Per quanto riguarda Corrado, concordo con quanto dice Fabrizio a proposito della scandinavia/germania. Io vivo in Danimarca, qui le condizione di lavoro sono eccellenti sia in termini di salari che opportunita’ ma l’integrazione e’ molto difficile per una cultura molto diversa.

  7. Guest ha detto:

    Ormai avere la cittadinanza italiana è un castigo divino, è come avere l´AIDS.
    Rientro dei capitali all´estero, evasori, delinquenti, diceva la propaganda, quando in realtà al 99%
    erano conti correnti di persone che hanno lavorato all´estero e hanno già pagato le tasse su dette somme.
    Guarda caso mafiosi e dintorni, avendo dimestichezza con la delinquenza,
    non si sono fidati e si sono guardati bene dal far rientrare qualcosa.
    Ora sorpresa: tutti quelli che avevano usufruito dello scudo fiscale, dovranno ripagare ogni anno
    un tot percentuale sulla somma “scudata”.
    Mai fidarsi dello stato.
    Per quanto mi riguarda, cederei volentieri la mia cittadinanza in cambio di un lavoro da imbianchino in polonia o simile…
    Se voi che vi trovate fuori, volete tornare nel recinto del mattatoio, vi consiglio di pensarci meglio.
    Un saluto a tutti.

    Guest

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...