La creatura più pericolosa dello stato

Spesso tra libertari ci riferiamo al conflitto tra Stato e mafia come ad una guerra tra pari. Una guerra per il predominio sul territorio. In realtà la cosa non è così semplice. E’ vero che lo stato è un tipo di mafia che col tempo ha preso il sopravvento su un territorio e ha trovato una via meno sanguinosa per mantenere il potere, ma è anche vero che le mafie esistono e nascono grazie allo stato. Le mafie si nutrono di stato e si espandono grazie allo stato, come parassiti. In un certo senso sono parassiti di parassiti.

Infatti basta guardare i numeri che oggi sono stati diffusi sulla Sacra Corona Unita per rendersi conto di quali siano le attività più remunerative di questa piccola ma potente mafia pugliese:

“Droga (878 milioni all’anno), prostituzione (775), traffico di armi (516), estorsione e usura (351).”

Al primo posto troviamo il traffico di droga, un’attività che nasce dalla ipocrita proibizione all’uso, alla fabbricazione e alla vendita delle sostanze stupefacenti. Anche un bambino sa che quando qualcosa viene proibita altri modi vengono trovati per poterla commerciare. Lo insegna la storia di Al Capone e ce lo insegnano i 50.000 morti in 6 anni della guerra americana alla droga in Messico. E’ incredibile come sia bastato riportare l’alcool nella legalità per far scomparire il mercato nero in mano alla mafia.

Al secondo posto troviamo la prostituzione, altro gioiellino della proibizione finto-puritana statale. Al terzo troviamo il traffico di armi, armi che servono per mantenere i primi due commerci quello della droga e della prostituzione. Ultimo estorsione e usura, ovviamente attività in cui lo Stato ha il primato.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...